Come comprare ETF

by admin


Broker
Tipologia
Deposit Min
Leva
Promozione
1.Plus500
CFD
100€
1:300
Senza commissioni

Dopo esserci soffermati sulle caratteristiche e sui vantaggi degli ETF rispetto ai normali fondi comuni di investimento passiamo ad analizzare come si possono comprare ETF.
Gli ETF si possono comprare e vendere contattando il proprio intermediario finanziario che può essere una banca oppure un broker online. La banche prevedono dei costi di commissione e delle spese solitamente molto superiori a quelli dei broker online, perciò noi ci siamo affezionati a questa modalità che prevede meno burocrazia e più praticità.

Per comprare ETF occorre semplicemente una piattaforma di trading, così come quelle offerte gratuitamente dai broker online con i quali si apre un conto. Con le piattaforme di trading è possibile piazzare ordini di acquisto o di vendita, oltre a piazzare gli utilissimi ordini di stop-limit e stop-loss, fondamentali per ottimizzare i propri investimenti.

Oltre alle piattaforme di trading, vi sono diversi strumenti molto utili per comprare ETF, come ad esempio quelli che consentono di ottenere le quotazioni degli ETF in tempo reale. Ecco a voi un esempio di strumento gratuito offerto da Plus500. Inserendo il nome di un ETF o di uno strumento finanziario che vi interessa (come ad esempio un’azione, nel caso scrivete il nome della società emittente), vi appariranno le quotazioni dei CFD offerti e il grafico in tempo reale su base oraria, giornaliera, mensile, annuale.

Gli ETF quotati sul mercato italiano sono negoziati sull’ETF Plus, il mercato di Borsa Italiana dedicato agli Exchange Traded Funds e ad altri strumenti derivati cartolarizzati (come gli ETN e gli ETC). Su questo mercato è possibile negoziare ETF su materie prime (natural gas, ETF oro ecc), su indici azionari e su mercati obbligazionari. A questo mercato hanno accesso praticamente tutte le banche abilitate alla negoziazione sui mercati mobiliari e quindi è possibile acquistare gli ETF sia tramite piattaforme di trading online sia allo sportello bancario.

Attenzione però ai costi di negoziazione. L’acquisto di ETF allo sportello della propria banca o presso banche che non hanno interesse a promuovere questo tipo di prodotto può essere molto costoso. Esistono invece diverse piattaforme di trading online che hanno costi contenuti. In media infatti esse prevedono una commissione minima che punta più sulla quantità di clienti e che comunque vanta costi di gestione minori, un risparmio tutto a favore del cliente.
Non vi sono, di solito, importi minimi o quantitativi minimi di ETF da acquistare, il trader se vuole può infatti acquistare anche solo una quantità pari ad una singola azione, anche se ovviamente questo può rendere l’operazione di trading sconveniente a causa del maggiore impatto dei costi di negoziazione rispetto al limitato importo dell’operazione.

Comments


Comments are closed.