Piattaforme Trading CFD su ETF

by admin


Broker
Tipologia
Deposit Min
Leva
Promozione
1.Plus500
CFD
100€
1:300
Senza commissioni

In questo articolo vi presenteremo le piattaforme trading ETF, ovvero dei software offerti dai broker al fine di consentire ai propri clienti di eseguire negoziazioni online con questi particolari strumenti finanziari. Per chi si vuole avvicinare al trading sugli Exchange Traded Funds (ETF) e sulle Exchange Traded Commodities (ETC) esistono infatti tantissime piattaforme di trading online che consentono anche al trader meno esperto di avere accesso a questo tipo di mercato.

Oltre alle piattaforme per trading ETF esistono diversi altri strumenti molto utili che consentono di operare con maggiore efficienza e rapidità. Uno di questi ve lo riportiamo qui in basso. Guardate come è semplice ottenere i grafici delle quotazioni in tempo reale semplicemente immettendo il nome di un tipo di ETF nella barra. Qualche esempio? Provate con la piattaforma gratuita Plus500.

Informazioni Propedeutiche All’Utilizzo della Piattaforma Trading ETF con CFD

Le principali piattaforme di trading e i principali conti online che permettono l’acquisto di ETF possono risultare complicati in un primo momento, visto che spesso gli ETF sono accompagnati da numeri o sigle strane per l’utente alle prime armi. Benchmark, NAV, prospetto informativo, spread bid-ask sono solo alcune delle parole che potrebbero risultare “nuove” a chi si affaccia al trading sugli ETF per la prima volta. Ad esempio ETF Lyxor CAC fa riferimento all’indice CAC40 francese.

Il “Benchmark” è l’indice a cui l’ETF fa riferimento, cioè l’indice che l’ETF cerca di replicare. Il NAV (Net Asset Value) è invece il valore dei titoli e della parte cash detenuta in portafoglio dall’ETF. Il NAV si può discostare dal valore di mercato dell’ETF se aumenta la parte cash detenuta dal fondo. Il prospetto informativo (o la scheda dell’ETF) è molto importante per il trader per capire quali sono gli obiettivi e i rischi del fondo su cui si sta negoziando. Solo se capiamo bene su cosa stiamo esattamente operando possiamo ottenere il massimo dal nostro trading.

Lo spread bid-ask è invece la differenza che c’è fra i prezzi bid e i prezzi ask dell’ETF. E’ molto importante perché indica la liquidità del fondo e può impattare in maniera rilevante sui risultati del nostro trading e sulle nostre strategie.

Come funziona una Piattaforma per il Trading CFD su ETF

Chi non ha mai utilizzato una piattaforma trading potrebbe avere qualche dubbio sulle proprie capacità di utilizzare un software “finanziario”. Tuttavia non c’è da preoccuparsi in quanto questi programmi sono pensati per incanalare al meglio le conoscenze di mercato verso esecuzioni semplici. Insomma, detto in parole povere, la cosa più difficile resta quella di scegliere gli scambi da effettuare studiando il mercato e le oscillazioni dei prezzi, poiché utilizzare una piattaforma per il trading su ETF o su qualsiasi altro strumento è davvero molto semplice.

Come potete vedere da questo screenshot, sulla sinistra potete selezionare il tipo di strumento finanziario, mentre sulla destra potete selezionare il titolo specifico e l’operazione da effettuare. Si può facilmente accedere alla sezione “ordini” per eseguire ordini di stop limit e stop loss, fondamentali per ottimizzare i profitti e frenare in tempo le eventuali perdite.

Vantaggi degli ETF

Il vantaggio degli ETF rispetto ai normali fondi comuni di investimento è quello di essere negoziato in borsa e di avere commissioni di gestione molto basse. In Italia, gli ETF quotati sul mercato italiano vengono negoziati sull’ETF Plus e possono essere comprati e venduti dalle 9:00 alle 17:25 attraverso un intermediario abilitato, proprio come le azioni.

Con gli ETF è possibile fare trading in una marea di settori, dagli indici azionari italiani (FTSE Mib) a quelli stranieri (Dow Jones, Russell, S&P500, Nasdaq 100), dalle commodities (ETF sull’oro, ETF sul natural gas) ai mercati obbligazionari e via dicendo.

Comments


Comments are closed.